Research

For over 20 years, Eclectica has carried out research on lifestyles and high-risk behaviors at the local and international level.

Depending on our research objectives, we employ a variety of methods, including in-depth interviews, in-person and online focus groups, participant observation, online and offline surveys, photovoice, analysis of forums and other web content, regulatory analysis, advertising and communication studies, and secondary data analysis.

Action research is a frequently used approach, as it enables our researchers to work side by side with the people who are directly involved in planning and developing social policies and measures.

One of our prime areas of interest is behavior that can lead to addiction, such as alcohol and drug consumption or gambling. In this area, Eclectica has a prominent role both in Italy and internationally, thanks in no small measure to our participation in such consolidated European networks as the Kettil Bruun Society, the EMDASS (European Master in Drugs and Alcohol Studies) program, and CEAG, the University of Helsinki Centre for Research on Addiction, Control and Governance.

Focus areas:

  • Alcohol: drinking styles and cultures, marketing, policies, prevention, treatment, alcohol-related problems
  • Drugs: consumption, market, prevention, control policies, online forums, the dark net, penal system
  • Gambling: gambling careers, regulations, economy
  • Eating disorders: young people’s representations
  • Hikikomori: prevalence and representations
  • Road safety: driver behavior, preventive measures
  • Health policies: prevention and health promotion, behaviors and lifestyles, participatory planning
  • Social health promotion campaigns and initiatives: approval ratings and effectiveness.

Our research project

Gambling policy in European welfare regimes

Lo studio coinvolge cinque paesi (Finlandia, Svezia, Norvegia, Francia e Italia) e intende esplorare i principali cambiamenti intervenuti nei sistemi di regolazione del gioco dagli anni ’80 al fine di analizzare come questi siano stati giustificati dai principali stakeholder e di valutare i pro e i contro dei meccanismi attraverso cui una parte dei ricavi provenienti dal gioco d’azzardo viene utilizzata dallo Stato o da organizzazioni no profit. Università di Helsinki, Faculty of Social Sciences

2014-2015


“Binge drinking”: significati e pratiche di consumo tra i giovani italiani

L’indagine qualitativa effettuata in tre città (Torino, Roma e Salerno) e sul web ha dato voce a un campione di 134 adolescenti (15-17 anni) e giovani (22-24 anni) che praticano il binge drinking per capire se rappresentino una categoria omogenea per quantità, modalità e motivazioni del bere. Obiettivo della ricerca è avviare una riflessione su significati e utilizzo del concetto di binge drinking (letteralmente abbuffata alcolica) in Italia, al fine anche di spiegare le ragioni della variabilità dei dati rilevati dalle diverse indagini sui giovani e l’alcol e della differenza riscontrata tra le dichiarazioni sugli episodi di ubriachezza (tra le più basse in Europa) e quelle relative al binge drinking (di poco inferiori alla media europea). Osservatorio Permanente sui Giovani e l’Alcool, Roma

2013


Consumo, consumo problematico e comportamenti di dipendenza da sostanze psicoattive nel genere femminile

La ricerca esplora la percezione e la rappresentazione del fenomeno del consumo socialmente compatibile e dell’uso problematico di sostanze psicoattive e di altri comportamenti additivi (ad es. il gioco d’azzardo) nel contesto piemontese al fine di fornire elementi utili alla programmazione di interventi di prevenzione e di trattamento che tengano conto delle specificità di genere. Metodologia: interviste individuali a informatori privilegiati (mondo del lavoro, del divertimento, formazione prof.le, associazionismo, …) e ricerca pilota sugli utenti on line (youtube, forum, social network). ASLTO2 – Dipartimento Patologia delle Dipendenze “C. Olievenstein” – Commissione Pari Opportunità Regione Piemonte

2012-2013


Images of adolescent alcohol use and health in Italy

La ricerca offre una conoscenza approfondita, attraverso l’utilizzo di metodi di indagine qualitativi, sui meccanismi che sin dall’infanzia portano all’uso e all’abuso di bevande alcoliche, con effetti talvolta negativi salute e sul benessere dei bambini e dei giovani. Metodologia: n. 20 focus group con ragazzi di 15 anni (Torino/Cosenza), n. 11 focus group con adulti, insegnanti e genitori (Torino/Cosenza). ERAB – The European Foundation for Alcohol Research (Brussels)

2012-2013


Drinking, gender differences and social changes

Nell’ambito del progetto svedese-finlandese “Drinking, gender differences and social changes”, abbiamo realizzato uno studio comparativo basato su focus group con giovani italiani e finlandesi. Inoltre è stata realizzata una ricerca sistematica con la creazione di un apposito archivio di immagini/fotografie che includono bevande alcoliche (immagini di pubblicità o pubblicate a corredo di editoriali, articoli, etc). Sono state consultate 6 riviste femminili (Marie Claire, Gioia, Grazia, Vogue, Elle, Amica) dagli anni Sessanta a oggi. National Istitute for Health and Welfare Helsinki (FI)

2012


Alcohol & violence

Ricerca qualitativa comparata nata nell’ambito del progetto di collaborazione internazionale GENACIS (Gender, alcohol and culture: an international project) volta a indagare il ruolo dell’alcol negli episodi di violenza tra partner. Conduzione di focus group con giovani adulti e di interviste individuali con i professionisti.

2011-2012


AMPHORA. Alcohol Measures for Public Health Research Alliance. Ricerca sul marketing delle bevande alcoliche

Ricerca longitudinale comparata sugli effetti del marketing delle bevande alcoliche sul bere degli adolescenti in quattro paesi europei: Olanda, Italia, Polonia e Germania. Conduzione di focus group (metodo RAGI) e somministrazione di questionari strutturati in un campione di scuole superiori del cuneese. FP7-HEALTH-2007 – EU

2009-2012


Alcohol images

Ricerca qualitativa comparata sulle immagini degli adolescenti sui consumi alcolici. Conduzione di focus group con il metodo RAGI (video-stimolo). Dipartimento di Sociologia dell’Università di Helsinki(

2010-2011


Ricerca sull’applicazione dell’art. 75 del DPR 309/90 (sostanze stupefacenti)

Ricerca quantitativa sugli effetti dell’applicazione della norma che regola il consumo di sostanze psicoattive illegali alla guida. Organizzazione e realizzazione delle interviste ai consumatori in 9 città italiane. Università di Torino – Università del Piemonte Orientale – Università Milano Bicocca

2008-2009


Donazione organi: indagine sull’efficacia di una campagna di comunicazione

Indagine finalizzata a valutare l’efficacia dell’azione informativa e di sensibilizzazione della campagna promossa dalla Regione Piemonte nel 2005 rivolta ai neomaggiorenni residenti a Torino. Ospedale Molinette, Regione Piemonte

2008


1 2 3 4 5